Storia

2013

Il Consorzio Centro Servizi Condivisi viene costituito il 27 settembre 2013 da parte delle 12 società che a quella data componevano il Gruppo della Provincia Autonoma di Trento, al fine di creare un polo specialistico per la gestione dei servizi afferenti i controlli interni,  il personale, gli affari legali e gli approvvigionamenti, i sistemi informativi e l’amministrazione. Le società inizialmente consorziate sono state:

  1. Aeroporto Caproni SpA
  2. Cassa del Trentino SpA
  3. Informatica Trentina SpA
  4. Itea SpA
  5. Patrimonio del Trentino SpA
  6. Tecnofin Trentina SpA
  7. Trentino Network Srl
  8. Trentino Riscossioni SpA
  9. TSM S.c.a.r.l.
  10. Trentino Sviluppo SpA,
  11. Trentino Trasporti Esercizio SpA
  12. Trentino Trasporti SpA

Alla fine del 2013 viene predisposto il Piano Strategico del Consorzio e viene presentato alla Provincia per l’approvazione.

2014

Vengono attivati i primi servizi a favore delle società consorziate, in particolare il servizio Controlli Interni, attraverso il quale partono corsi di formazione specifica per il personale delle società consorziate.

La Giunta Provinciale, con la delibera n. 588/2014 del 17 aprile 2014, sancisce le disposizioni sul progetto del Centro Servizi Condivisi, per l’espletamento delle funzioni comuni e di supporto delle società strumentali della Provincia, in un’ottica di omogeneizzazione e standardizzazione dei processi interni, cui consegue l’individuazione e l’applicazione delle best practice anche per le società di piccole dimensioni. Viene confermato che il Centro Servizi Condivisi potrà avvalersi esclusivamente di personale messo a disposizione dalle società e non potrà assumere personale ulteriore.

2015

La Giunta Provinciale, con la delibera n. 147 del 9 febbraio 2015, emana le direttive per il consolidamento del Centro Servizi Condivisi. I benefici attesi riguardano:

  • la standardizzazione dei processi e l’adozione di “best practice” di riferimento;
  • la semplificazione ed omogeneizzazione delle modalità di governo e/o di controllo;
  • la minimizzazione delle duplicazioni delle competenze nelle società consorziate;
  • l’ottimizzazione del numero di risorse necessarie per gestire picchi di lavoro ed assenze;
  • la maggior focalizzazione del personale su ambiti di attività e conseguente specializzazione delle risorse;
  • la possibilità di accesso anche per le realtà meno strutturate a competenze specifiche e a tecnologie ad oggi non disponibili.

Con deliberazione n. 1016 del 22 giugno 2015 la Giunta ha approvato la proposta di trasformazione del Centro in società consortile a responsabilità limitata nonchè il piano temporale ed organizzativo per la progressiva attivazione dei servizi da parte dello stesso Centro, piano che assume valenza di direttiva alle società strumentali ai sensi dell'articolo 18 della legge provinciale 1/2005.

Il Centro Servizi Condivisi prende progressivamente spazio nei servizi offerti alle società, definendo un proprio modello operativo, di cooperazione tra le entità pubbliche. La natura innovativa del Centro richiede una gestione attenta delle prestazioni offerte e la formulazione di convenzioni di servizio opportunamente stipulate tra tutte le società. 

2016

La Giunta Provinciale, con deliberazione n. 542 dell’ 8 aprile 2016, emana le direttive per la riorganizzazione delle società pubbliche. La riorganizzazione delle società e la definizione di un contratto collettivo di lavoro unico per i loro dipendenti, diventano i principali obiettivi da conseguire da parte del Centro Servizi Condivisi, obiettivi propedeutici allo sviluppo dei servizi comuni non ancora implementati.

Il programma di riassetto delle società del Gruppo Provincia è avviato in corso d'anno, a partire dal completamento della fusione per incorporazione di Tecnofin Trentina SpA in Trentino Sviluppo SpA, finalizzata alla costituzione di un unico Polo per lo Sviluppo Economico. Sempre nel 2016 viene conclusa la costituzione del servizio di Facility Management, comune tra le società pubbliche, che coinvolge le principali società utenti, Itea SpA, Trentino Sviluppo SpA e Patrimonio del Trentino SpA.

Il Centro Servizi Condivisi diventa altresì, per conto delle società aderenti in una logica di Gruppo, supporto alla Direzione Generale della Provincia in diversi progetti ed attività, attingendo alle competenze del Centro nell’ambito delle società pubbliche e all’esperienza in ambito privatistico. 

2017

Vengono completate le prime fusioni societarie previste dalla deliberazione nell’ambito del Polo dei Trasporti. Viene inoltre avviato il tavolo operativo di impostazione del contratto collettivo unico di lavoro per i dipendenti delle società pubbliche, mentre si consolidano i servizi offerti nell’ambito delle attività legali, di controllo e amministrative.

2018

Viene portato a termine il programma di razionalizzazioni societarie previste dalla Provincia per il Polo Trasporti e il Polo Informatica.  

Il Centro Servizi Condivisi oggi  (aggiornamento in data 12/10/2018) 

 

Centro Servizi Condivisi - Via Solteri n. 38 - 3 8121 Trento

Email: info@ccsc.it - Pec: ccsc@pec.ccsc.it - Tel.: 0461.1828000

Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

  accetti di proseguire la navigazione?